rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Pojana Maggiore

Uccise la ex: confermata la condanna a 30 anni

La corte di appello non ha modificato la sentenza di primo grado per Davide Tomasi, che, il 4 aprile 2016, uccise Monica De Rossi e poi tentò il suicidio

Davide Tomasi era perfettamente in grado di intendere e di volere quando, in una villetta vuota a Pojana Maggiore, accoltellò a morte la compagna Monica De Rossi e poi tentò di uccidersi con un sonnifero e dell'insulina. Il delitto era stato premeditato da tempo. 

E' questo il convincimento della Corte di Appello di Venezia che, giovedì, ha respinto l'istanza dell'avvocato dell'imputato e confermato l'impianto accusatorio del pm vicentino nonchè il pronunciamento del giudice in primo grado. Grazie al rito abbreviato, Tomasi è stato condannato, nell'ottobre scorso, a 30 di reclusione, anzichè all'ergastolo. Ora non gli resta che la Corte di cassazione. 

L'OMICIDIO

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise la ex: confermata la condanna a 30 anni

VicenzaToday è in caricamento