rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Modi di dire vicentini con... avere

Il dialetto vicentino è ricco di modi di dire che arricchiscono il significato delle parole con immagini legate all'antica civiltà rurale, e che restano ancora in uso. Ecco i coloriti usi del verbo "avere"

Avere el buelo drito Mangiare in modo insaziabile
Avere i oci da pesse straco Avere l'espressione abbattuta
Avere l'aqua sol trafòjo Stare bene economicamente (da Giancarlo Fontana)
Avere l'ànema sui cavaliti Essere ridotto molto male
Avere na fame orba Essere molto affamato
Avere oncora i oci da late Essersi appena alzato da letto
Avere oncora la scorza de ovo in testa Essere immaturo
Avere quatro asse in crose Essere povero in canna, non possedere nulla
‘Vere catà la bala d'oro Essere stati fortunati, aver fatto la propria fortuna
‘Vere el fuogo salvego Essere impazienti, non stare mai fermi
‘Vere le man sbuse Essere uno sperperone
‘Vere na vita da sachi Essere molto robusto ‘
Vere on brazo curto e uno longo Avere poca voglia di lavorare
‘Vere on buso so'l stomego Avere fame
‘Verghene on gaglio Stare poco bene, aver preso un malanno.


(FONTE)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modi di dire vicentini con... avere

VicenzaToday è in caricamento