rotate-mobile
Cronaca Albettone

Pomeriggio di violenza in un bar di provincia, minaccia di dar fuoco a un bar e punta una scacciacani addosso ai carabinieri

Il protagonista, un pregiudicato 38enne, ha anche colpito un militare con un pugno. È finito ai domiciliari

Grave episodio di violenza nel pomeriggio di sabato ad Albettone. I carabinieri delle stazioni di Campiglia dei Berici e Sossano hanno arrestato in flagranza di reato per violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, J. E., trentottenne albanese, residente in provincia, gravato da precedenti. L’uomo, nelle ore precedenti, all’interno del bar Centrale, in piazza Umberto I°, dopo aver molestato continuamente la barista, ha minacciato di dare fuoco al locale per poi allontanarsi. 

L’uomo è stato intercettato dai militari, intervenuti su segnalazione, nei pressi della propria abitazione. Appena ha visto i carabinieri, il pregiudicato ha iniziato a minacciarli, puntando loro addosso una pistola semiautomatica del tipo “scacciacani”. Nell’atto di disarmarlo e poi immobilizzarlo, uno dei militari è stato ripetutamente minacciato e colpito con un pugno al fianco sinistro che gli ha procurato lievi lesioni. L’arrestato, dopo aver trascorso una notte in camera di sicurezza è stato accompagnato presso il Tribunale di Vicenza dove è stato convalidato l’arresto e disposti gli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pomeriggio di violenza in un bar di provincia, minaccia di dar fuoco a un bar e punta una scacciacani addosso ai carabinieri

VicenzaToday è in caricamento