rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca Chiampo

Il giallo del milione di euro nascosto nella fotocopiatrice e distrutto all'ecocentro, indagini della guardia di finanza

Chiamate disperate al Comune e all'ecocentro dove il macchinario è stato smaltito: "Era la mia pensione". Finanziari al lavoro

C'è un giallo a Vicenza che sta facendo parlare tutta Italia: un 70enne residente a Chiampo si sarebbe disfatto di una vecchia fotocopiatrice mandandola al macero salvo poi ricordarsi che conteneva quasi due milioni di euro in contanti. Sono i quotidiani locali che raccontano i particolari delle chiamate disperate che l'uomo avrebbe fatto alla ditta specializzata nel recupero di rifiuti che ha triturato la fotocopiatrice smaltita nell’ecocentro del Comune di Romano d'Ezzelino

È stato l’operaio addetto alla lavorazione che ha visto il rullo trasportatore riempirsi di coriandoli bianchi e viola e ha capito che erano banconote segnalando il problema. Ma ormai era troppo tardi: ora, piccoli frammenti di banconote da 500, 200 e 100 euro, sono conservati in grosso sacco bianco, messo da parte dall’azienda bassanese. Di maggiori dimensioni sono rimasti soltanto brandelli di alcune banconote che fermatesi nel filtro del trituratore, conservate da Giuseppe Ziliani, amministratore delegato della Sea, l'azienda che si occupa dello smaltimento dei rifiuti. L’identità del settantenne sarebbe già stata scoperta dalla guardia di finanza che ne giorni scorsi ha avviato un'indagine, iniziando le prime ispezioni sia a casa del pensionato che negli uffici del Comune di Chiampo.

Le fiamme gialle cercheranno di far luce sugli interrogativi aperti: qual'è l'origine di tutto quel contante? Dalle telefonate ricevute dall'ecocentro il proprietario avrebbe asserito che nel cassetto della carta era custodito un testamento e la sua pensione. Sarà ora la guardia di finanza a chiarire se l'importo in contanti fosse il provento di una evasione fiscale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giallo del milione di euro nascosto nella fotocopiatrice e distrutto all'ecocentro, indagini della guardia di finanza

VicenzaToday è in caricamento