Cronaca

Meteo a Vicenza: domenica in arrivo forti piogge e neve abbondante sui rilievi

Le nubi di questi giorni sono state la prima avvisaglia di una forte perturbazione, attesa per sabato, che si intensificherà ulteriormente domenica. E' prevista neve abbondante a quota 1.500

Immagine di archivio

Come annunciato, sarà un fine settimana all'insegna del maltempo sul Vicentino. Rispetto alle sporadiche nubi di questi giorni "qualcosa sta per cambiare e le prime avvisaglie le avremo nel corso della giornata di sabato quando, da occidente, tenderà ad avvicinarsi una intensa perturbazione, capace di attivare correnti di scirocco sul nostro territorio - spiega il previsore meteo Marco Rabito di Serenissima meteo - Il vento di scirocco, alla media quota, è sempre sinonimo di tempo fortemente perturbato, specie sulle alte pianure, sulla fascia pedemontana e sul comparto montano. Andremo incontro quindi ad un sabato che tenderà ad essere via via più coperto, specie da metà pomeriggio in poi, con piogge dapprima deboli e sporadiche e in seguito più diffuse in pianura e qualche prima nevicata sulle prealpi a quote attorno ai 1200/1400 metri".

La giornata di domenica sarà probabilmente molto perturbata con piogge anche abbondanti sulle zone sopra indicate e di minore importanza verso le pianure più meridionali. Il maltempo potrebbe continuare ad insistere almeno fino a lunedì mattina. In montagna cadranno abbondanti nevicate oltre i 1500 metri, mentre potrebbe nevicare a tratti anche su Asiago, tuttavia sembrano escludibili accumuli al suolo degni di nota. I vicentini, scottati più volte dalle bizze del tempo, dai corsi d'acqua e dai versanti instabili, si chiedono fino a che punto questa fase di maltempo potrebbe preoccupare.


"L'evoluzione meteorologica prevista, pur denotano caratteri di intensità degni di attenzione, NON sembra fortunatamente raggiungere quelle peculiarità degne di allarmismo o reale preoccupazione. Almeno allo stato attuale delle cose, visto che questa previsione, ancora a tre giorni di distanza, avrà certamente degli aggiustamenti che potranno incidere sia in un senso più benevolo che, tocchiamo ferro, in senso meno auspicabile - approfondisce Rabito - Va tuttavia sottolineato come peggioramenti tardo invernali ben organizzati come quello sopra descritto siano meritevoli di un monitoraggio costante e non vadano sottovalutati, tenendo ben presente che le fragilità del nostro territorio non sono solo MACRO, ovvero riferite a Bacchiglione o altri corsi d'acqua maggiori, ma anche MICRO, ovvero riferite ad aree più ristrette, corsi d'acqua minori e versanti instabili. In tal senso, un monitoraggio attento è necessario - che conclude - Maggiori dettagli saranno disponibili con gli aggiornamenti di domani e sabato e colgo l'occasione per invitare i lettori a consultare il sito della Protezione Civile Regionale, unico ente deputato all'emanazione di allerte meteo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo a Vicenza: domenica in arrivo forti piogge e neve abbondante sui rilievi

VicenzaToday è in caricamento