Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

"Me too": tutto iniziò con Vallettopoli e Raffaella Zardo

La showgirl di Crespano del Grappa venne accusata di sfruttamento della prostituzione e scoperchiò il pentolone sul mondo della TV anni '90

Ve lo ricordate il "Merolone"? Il movimento che oggi è diventato "Persona dell'anno" sul Time, è partito dall'Italia, con l'inchiesta-scandalo nel 1996. 

Grande protagonista fu una ragazza che arrivava dal Grappa, Raffaella Zardo. La donna era stata indagata e messa agli arresti domiciliari durante le indagini, con l'accusa di aver indotto tre ragazze alla prostituzione. L'inchiesta, che aveva avuto notevole scalpore mediatico, aveva coinvolto - con le confessioni della stessa Zardo -  anche Gigi Sabani e Valerio Merola e dal nome di quest'ultimo fu ribattezzata come scandalo "Merolone".Dopo alcuni anni di dibattimenti penali, gli indagati vennero assolti. Un'altro filone di inchiesta riprese circa 10 anni, coinvolgento decine di note soubrette. 

Attualmente lavora saltuariamente in TV. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Me too": tutto iniziò con Vallettopoli e Raffaella Zardo

VicenzaToday è in caricamento