Foggia Calcio: bomba carta contro i proprietari, paura per Iemmello e Busellato

Il bassanese, espulso per proteste durante il derby contro il Lecce, sarebbe stato vittima di ignoti, che avrebbero lanciato un grosso petardo nel giardino di casa sua

Massiamiliano Busellato (Foggiatoday)

Situazione pesante in casa Foggia Calcio: dopo il derby perso di misura in casa del Lecce, la compagine che milita nel campionato di Serie B è stata al centro di alcuni atti intimidatori da parte di ignoti, presumibilmente tifosi delusi per i risultati sportivi della squadra, in lotta per non retrocedere in Serie C.

Nello specifico durante la notte qualcuno ha dato alle fiamme il SUV dell'attaccante Pietro Iemmello, altri si sono introdotti nello stabilimento della Tamma, pastificio che fa capo a Fedele e Franco Sannella, proprietari del Foggia Calcio facendo esplodere una bomba carta che fortunatamente non ha ferito nessuno.

Le azioni minacciose non sarebbero finite qui: come riportato da FoggiaToday, nel mirino dei malviventi, sarebbe finito anche l'ex calciatore del Bari, Massimiliano Busellato, espulso nel derby Lecce-Foggia per proteste: alcuni ignoti avrebbero lanciato un petardo nel giardino della sua abitazione, alla periferia della città. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Guida Michelin 2021: gli otto ristoranti stellati nel vicentino

Torna su
VicenzaToday è in caricamento