rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cronaca

#Marta4kids, Christian sfida il gelo: 41 giorni al termine del viaggio

Le temperature rigide, il vento e la neve stanno mettendo a dura prova il compagno di Marta Lazzarin, la mamma morta in sala parto il 29 dicembre 2015. L'avventura iniziata il 2 aprile scorso sta per volgere al termine e il vicentino racconta le sue ultime imprese in giro per l'Italia

"Questo lungo viaggio sta giungendo al termine, mancano esattamente 41 giorni all’arrivo, non riesco a credere che ho percorso l’Italia a piedi e non so ancora spiegarmi dove ho trovato la forza per compiere questa bella ma estenuante missione". A parlare è Christian Cappello, il compagno di Marta Lazzarin la mamma morta in sala parto all'ospedale San Bassiano il 29 dicembre 2015.

Il 2 aprile scorso, data che doveva essere quella della nascita del suo piccolo Leonardo, si è messo in marcia, un viaggio di quattromila chilometri a piedi per tutta l'Italia, promuovendo la onlus Marta for kids per raccogliere fondi per i bambini malati di fibrosi cistica.

L'avventura di Christian viene raccontata sulle pagine di un blog e sin dall'inizio ha raccolto grande attenzione. Persino Papa Francesco l'ha raggiunto telefonicamente. Come racconta il vicentino, il viaggio sta per concludersi e le temperature rigide dell'ultimo periodo stanno insidiando il suo cammino. "Ultimamente tutto è molto più difficie, è come quando corri una maratona: 38 km di corsa senza sentire la stanchezza e poi, negli ultimi chilometri, pensi di non farcela più ma forse questa volta ce l’ho già fatta".

"Fa così freddo che la bottiglia d’acqua che porto nella parte esterna del mio zaino è talmente ghiacciata che devo sorseggiarla piano piano per non congelarmi il cervello - racconta il vicentino - In questa stagione è difficile trovare un equilibrio termico, per questo ho deciso di indossare 2 giubbotti: la tipica tecnica di “vestirsi a cipolla” ma la cosa peggiore è il vento. Tagliente come un rasoio, più spira forte più ti penetra ovunque. In questi giorni, ciliegina sulla torta ha cominciato anche a nevicare. E’ bellissimo camminare con il bianco che ti circonda e copre tutto con una bianca coperta che sembra mettere tutto a dormire ma il bello non scalda.Comunque sia, per andare avanti, come a volte mi ripeto centinaia di volte è necessario pensarla positivamente".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

#Marta4kids, Christian sfida il gelo: 41 giorni al termine del viaggio

VicenzaToday è in caricamento