rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Marostica

Marostica, taccheggiatrici provocano il caos: denunciate

S.C., 44 anni, e I.C., 23, nomadi domiciliate a Verona, erano riuscite ad impossessarsi di 500 euro in vestiti al Porto di Mare, di via Montello. Pur di sfuggire alle forze dell'ordine hanno fermato alcune auto con l'intenzione di rubarle

Pomeriggio piuttosto movimentato per il negozio “Porto di Mare” di Marostica.

I carabinieri erano stati chiamati per rintracciare due taccheggiatrici, S.C., 44 anni, e I.C., 23, nomadi domiciliate a Verona, che si erano date alla fuga con circa 500 euro in vestiti, nonostante l'intervento del titolare. Per sfuggirgli, le due nonavevano esitato a minacciarlo ed a divincolarsi in maniera violenta e hanno addirittura cercato di bloccare alcune auto sulla strada per appropriarsene e garantirsi la fuga, fortunatamente senza esito.


Arrivati sul posto, i militari hanno raccolto le prime testimonianze ed informazioni e riuscivano a individuare le due donne, che sono state per il reato di rapina impropria. La refurtiva - oltre ai vesititi anche 4 temporizzatori per irrigazione asportati al “Leroy Merlin” di Vicenza - è stata restituita ai proprietari. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marostica, taccheggiatrici provocano il caos: denunciate

VicenzaToday è in caricamento