menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermato di notte con 10 grammi di "maria" nel barattolo delle chewing gum: denunciato 19enne

Le attività dei carabinieri proseguono per risalire al “grossista” dal quale il giovane aveva acquistato la sostanza stupefacente

Nella notte tra venerdì e sabato i carabinieri della tenenza di Dueville hanno denunciato un giovane bissarese per detenzione ai fini di spaccio. Intorno alla mezzanotte, a Costabissara, una pattuglia ha notato un ciclomotore in via IV Novembre e, vista l'ora insolita per il coprifuoco, ha deciso di controllarlo. Dai primi accertamenti i militari hanno subito constatato che il diciannovenne alla guida, in merito alle vigenti normative anti-covid, non aveva i requisititi per circolare a quell’ora.

L’equipaggio ha perquisito lo zaino del giovane, all’interno del quale c'era un barattolo di una nota azienda produttrice di chewing gum contenente circa 10 grammi di marijuana già suddivisa in piccole dosi da 0.50 grammi l’una, avvolte nel cellophane. Sempre nello zaino sono stati trovati un grinder e circa 40 euro tra banconote di piccolo taglio e 15 euro in monete.

Considerando che il prezzo della cannabis si attesta mediamente sui 10 euro al grammo, i militari, data la tipologia di confezionamento, nonché il tipo di taglio delle banconote e monete, hanno ritenuto che quanto rinvenuto potesse essere ricollegabile ad una attività di spaccio e pertanto hanno richiesto l’intervento di un sottufficiale per andare insieme presso la casa del fermato e procedere ad una perquisizione domiciliare.

Una volta giunti presso l’abitazione, dove il giovane vive con i suoi genitori, all’interno della sua cameretta, i carabinieri hanno trovato ulteriori 10 grammi circa di marijuana nonché un bilancino di precisione.

Per gli indizi di colpevolezza emersi a suo carico A.M. (le iniziali), incensurato, difeso dal legale di fiducia Fernando Cogolato del foro di Vicenza,  è stato denunciato a piede libero alla procura della Repubblica presso il tribunale di Vicenza per “detenzione ai fini di spaccio” ai sensi della legge 309/90 e sarà sanzionato amministrativamente per quanto riguarda il mancato rispetto delle norme anti-covid.

Le attività dei carabinieri invece proseguono per risalire al “grossista” dal quale il giovane aveva acquistato la sostanza stupefacente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amici 2021, ecco i nomi dei finalisti: le anticipazioni

Ristrutturare

Tutte le informazioni sul Superbonus 110% infissi e finestre

Ristrutturare

Ristrutturare risparmiando il 90%: come ottenere il bonus facciata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento