Marano, nomadi: senza monetina, urina e offese al market

Tre nomadi chiedevano la carità davanti al supermercato, ma quando i clienti hanno rifiutato di donare una moneta hanno reagito con ingiurie e atti osceni. L'assedio al Lidl dura da mesi

L'ingresso del supermercato di Marano

L'assedio durerebbe da mesi, ma sabato a mezzogiorno la situazione è precipitata ulteriormente quando una delle tre nomadi, dopo aver offeso i clienti, ha alzato la gonna per orinare in pubblico. 

Come riportato sulle pagine de Il Giornale di Vicenza, un gruppo di nomadi avrebbe preso di mira il supermercato Lidl di Marano Vicentino. Tutti i giorni clienti e personale del market sarebbero costretti a convivere con l'insistenza dei nomadi che chiedono la carità. Chi rifiuta di donare una moneta viene spesso insultato, incorrendo nella reazione dei questuanti. Sabato mattina, una delle tre donne appostate davanti l'entrata, ha esagerato decidendo di orinare nell'area di parcheggio dei carrelli. Le sue compagne ridevano divertite mentre all'interno del supermercato i clienti assistevano alla situazione con sdegno. 

L'episodio è stato denunciato da una nota della Lega Nord locale, che si appella al regolamento di polizia urbana approvato nel 2015. Agli agenti sarebbero concessi maggiori strumenti per bloccare sul nascere questo genere di situazioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pestano a sangue due guardie zoofile: «È stata una spedizione punitiva»

  • Franco Picco alla Dakar 2021: è leggenda

  • Franco Picco alla Dakar: la zampata finale del leone

  • Riapre il bar per protesta, multa al titolare e a 17 clienti

  • Buoni fruttiferi riscossi parzialmente, un timbro errato le costa 79mila euro

  • Coronavirus, 8 decessi nel Vicentino: muore una 58enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento