menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Base Nato No Dal Molin

Base Nato No Dal Molin

Mancato accordo bilancio in Usa, centinaia di dipendenti a casa

Sono circa 700 i lavoratori della base Usa No Dal Molin che da martedì sono a casa "forzatamente": alla base della situazione le posizioni divergenti tra repubblicani e democratici sul bilancio federale che costano tagli nei servizi anche alla Base

La crisi che negli Stati Uniti che è culminata nelle scorse ore con il mancato accordo sul bilancio federale, tra repubblicani e democratici, si sta ripercuotendo, anche sulla base Nato di Vicenza No Dal Molin, territorio statunitense.

INAUGURAZIONE NUOVA BASE: IL VESCOVO MANCA ALLA PRESENTAZIONE


DRASTICO TAGLIO AI SERVIZI. Con il mancato accordo, infatti, sono circa 700 i dipendenti civili americani della base che resteranno a casa “forzatamente” senza stipendio: in altre parole, come si legge anche nei quotidiani locali, ferie forzate. Con questa crisi, infatti, verranno tagliati alcuni servizi tra cui l’assistenza ai disabili, la consegna della posta e anche diversi uffici, tra cui alcuni di informazione giornalistica. Resteranno, invece, attivi alcuni divertimenti come il cinema e il bowling ma le più importanti serie tv e il campionato di baseball resteranno oscurati. Insomma una drastica riduzione che ancora non si sa fino a quanto durerà: si salvano dai tagli per il momento i dipendenti civili italiani

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Tutte le informazioni sul Superbonus 110% infissi e finestre

Ristrutturare

Ristrutturare risparmiando il 90%: come ottenere il bonus facciata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento