Il maltempo flagella il Vicentino: Zaia farà visita alle zone colpite

Vento, nubifragi e grandine hanno bersagliato la provincia berica, specie nel distretto occidentale al confine col Veronese: il comprensorio Agno-Chiampo è stato tra i più provati in assoluto tanto che si attende una visita del governatore in persona

Un capannone della zona industriale di Trissino seriamente danneggiato da vento e acqua (foto Marco Milioni)

Acqua torrenziale, grandine, forti raffiche di vento e allagamenti hanno flagellato la provincia berica a partire dal pomeriggio di oggi 29 agosto 2020. Sono tantissime le segnalazioni e le richieste di intervento, giunte in special modo ai vigili del fuoco, che sono stati chiamati assieme agli altri operatori «ad un sforzo ragguardevole». Particolarmente colpito è stato il comprensorio di Arzignano dove la pioggia e la grandine hanno sferzato a più riprese, tanto che alcune coperture in lamiera sono volate via strappate dalle folate d'aria.

Anche Trissino, dove il fianco di un capannone in zona industriale (nel riquadro) è stato letteralmente schiantato a causa della furia degli elementi, è stata colpita duramente. «Sembrava una notte con tuoni e fulmini»: questo il leit motiv che girava sui social network e che è rimbalzato anche nell'Est veronese dove per certi versi il tempo è stato ancora più inclemente. Basti pensare «alla tromba d'aria» che si è abbattuto sempre questo pomeriggio ad Isola della Scala causando parecchi danni. C'è poi molta preoccupazione per gli allagamenti che avrebbero interessato il tratto di Superstrada pedemontana veneta tra Thiene e Breganze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In prima serata il comando provinciale dei vigili del fuoco di Vicenza contava già «165 interventi per tutto il territorio provinciale». Solo nel distretto Agno-Chiampo sarebbero un centinaio le coperture divelte dal vento. Al momento non sarebbero state coinvolte persone. La situazione, ampiamente prevista dal servizio meteo della Regione Veneto ha preoccupato non poco la giunta regionale, specie il suo presidente, il leghista Luca Zaia, che domani ha in programma un sopralluogo, ancora da confermare, sui luoghi del disastro tra Vicentino e Veronese. Oggi pomeriggio invece la zona era stata visitata dall'assessore regionale all'ambiente, il leghista Gianpaolo Bottacin.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulle Gallerie del Pasubio: giovane precipita e muore dopo un volo di 150 metri

  • Fuga dopo la rapina, l'auto si schianta: muore una donna

  • Uomini e donne, un vicentino alla corte di Gemma: tra baci "umidi" e "massaggi"

  • Stanno cambiando le frequenze televisive: scopri se la tua TV è da rottamare

  • L'appartamento brucia e si lanciano dal 2° piano: mamma e figlio in ospedale, gravissimo il padre

  • Strano ma vero: rapporto troppo focoso, trentenne si frattura il pene

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento