Maltempo, ancora emergenza ad Asiago: «Qui l'alta tensione non esiste più»

Il bilancio dell'assessore ai lavori pubblici Franco Sella: "Centinaia di generatori per portare la luce nelle case, situazione critica da Gallio a Enego"

Foto dalla pagina Facebook del sindaco di Asiago

Momento di tregua dalla pioggia e strade libere sull'Altopiano dopo il massiccio lavoro dei vigili del fuoco ma ancora emergenza per quanto rigurda l'energia elettrica. «Qui l'alta tensione non esiste più» ha precisato nel tardo pomeriggio di mercoledì l'assessore ai lavori pubblici del Comune di Asiago Franco Sella, spiegando: «Sia Enel che Vigili del Fuoco stanno lavorando giorno e notte per posizionare centinaia di gruppi elettrogeni che vanno ad alimentare le cabine di media tensione».

Far uscire tutti la popolazione dell'Altopiano dal black out non è un'operazione facile. Attualmente, grazie ai gruppi elettrogeni la linea elettrica è stata ripristinata in gran parte dell'Altopiano. La situazione critica persiste a Cesuna e Trechè Conca e da Gallio fino a Enego.  «L’amministrazione é in contatto con la Prefettura ed ha istituito una unità di crisi presso il municipio per le necessità dei cittadini. Questo il numero di telefono per segnalare eventuali problematiche: 0424600232». comunica il sindaco di Asiago Roberto Rigoni Stern. 

Per ripristinare i tralicci dell'alta tensione, letteralmente spezzati dal maltempo, bisognerà aspettare almeno una decina di giorni. 

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

  • Guida Michelin 2021: gli otto ristoranti stellati nel vicentino

Torna su
VicenzaToday è in caricamento