rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca Gallio

Malore fatale, muore escursionista 64enne: inutili i tentativi per rianimarlo

Una squadra dei vigili del fuoco, subito intervenuta, ha trovato l’uomo riverso a terra, che veniva massaggiato da due ciclisti

Malore fatale per un escursionista (A.S. le iniziali) 64 enne di Marostica. Alle 12:10, di domenica, i vigili del fuoco sono intervenuti su una strada bianca nei pressi di Malga Campo Mandriolo a Gallio per soccorrere un uomo andato in arresto cardiaco, mentre faceva un’escursione. I pompieri di Asiago che si trovavano sul posto per un precedente intervento di recupero di una mucca da un crepaccio, sono stati allertati da un passante che ha riferito di un uomo a terra a qualche centinaio di metri dal camion dei pompieri. La squadra, subito intervenuta, ha trovato l’uomo riverso a terra, che veniva massaggiato da due ciclisti. I vigili del fuoco hanno subito dato il cambio ai due continuando la rianimazione cardio polmonare, defibrillando più volte l’uomo fino all’arrivo dell’eliambulanza del 118 di Trento. I sanitari hanno proseguito il soccorso, purtroppo il medico ha dovuto dichiarare la morte dell’uomo.

Sul posto è intervenuto anche il  Soccorso alpino di Asiago in supporto dell'elicottero di Trento emergenza. L'uomo si trovava alla malga con il fratello e il nipote e si era incamminato per una passeggiata nei dintorni, salvo poi chiamarli perché si sentiva male. Una volta avvicinatisi i due uomini lo hanno trovato riverso a terra. Equipe medica e tecnico di elisoccorso, subentrati nelle manovre, non hanno potuto che constatare il decesso del 63enne. Due squadre del Soccorso alpino, sopraggiunte assieme ai Vigili del fuoco di Asiago e ai Carabinieri, ottenuto dalla magistratura il nulla osta per la rimozione, hanno imbarellato la salma per trasportarla fino alla strada e affidarla al carro funebre.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore fatale, muore escursionista 64enne: inutili i tentativi per rianimarlo

VicenzaToday è in caricamento