rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Malo

Malo, rapina da 150mila euro con pistola in pugno: albanese in carcere

Dovrà scontare un anno e 26 giorni di reclusione F.Q., il rapinatore 33enne di origine albanese che è stato condannato per due rapine a mano armata avvenute ad Arzignano e a Thiene. In quest'ultima, il bottino fu di 150mila euro

E' finito in carcere, dove dovrà scontare una pena di un anno e 26 giorni, F.Q., 33 anni, il pericoloso rapinatore albanese che, pistola alla mano, colpì due attività commerciali, tra il 2011 e il 2012. Grazie alle indagini dei carabinieri di Thiene e Valdagno, l'uomo è stato condannato per "rapina in concorso". 

Due gli episodi che gli sono stati attribuiti, uno avvenuto nella notte del 7 luglio 2011, quando, con due complici, rapinò la pizzeria "Due Forni". Il bottino fu magro, appena 100 euro, ma uno dei delinquenti non esitò a colpire con il calcio della pistola un cliente che aveva accennato una reazione. Il colpo grosso, invece, avvenne il primo ottobre 2012, in pieno giorno, quando i banditi fecero irruzione all'Oroingross di Thiene e se ne andarono con 4mila euro in contanti e 4 chili d'oro, per un valore di 150mila euro
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malo, rapina da 150mila euro con pistola in pugno: albanese in carcere

VicenzaToday è in caricamento