Cronaca Valdagno

Lavoratore in nero al mercato, attività sospesa e maxi-multa

Il sindaco: "Le irregolarità e il mancato rispetto delle leggi vanno puniti e sanzionati nel rispetto di chi ogni giorno si impegna per seguirle, ma anche per la sicurezza degli stessi lavoratori"

Nei giorni scorsi, in un’attività congiunta effettuata dall’Ispettorato del Lavoro di Vicenza, agenti del Distretto Consorzio Polizia Locale Valle Agno ed INAIL di Vicenza, nell’ambito di controlli mirati effettuati nel mercato comunale settimanale del venerdì del comune di Valdagno, è stato rinvenuto un lavoratore in nero intento nelle attività di vendita.

Per il lavoratore identificato, di nazionalità extracomunitaria, risulta peraltro presentata una domanda di regolarizzazione e, pertanto, lo stesso prestava irregolarmente e illegittimamente la propria attività lavorativa per la ditta che occupava lo spazio mercatale.

Per tale circostanza i controllori hanno informato la procura e nel frattempo al datore di lavoro è stato anche notificato il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale, per l’impiego di lavoratori “in nero” in percentuale superiore al 20% del totale presente al lavoro e, nel complesso, dall’Ispettorato verranno elevate sanzioni amministrative per un totale di 5.600 euro.

"Ringrazio il Consorzio di Polizia Locale e l'Ispettorato al Lavoro per l'attività di controllo svolta a tutela dei lavoratori e delle attività presenti nel mercato cittadino - è il commento rilasciato dal Sindaco di Valdagno, Giancarlo Acerbi - Le irregolarità e il mancato rispetto delle leggi vanno puniti e sanzionati nel rispetto di chi ogni giorno si impegna per seguirle, ma anche per la sicurezza degli stessi lavoratori i quali meritano le dovute tutele, qualunque sia il loro settore di impiego".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratore in nero al mercato, attività sospesa e maxi-multa

VicenzaToday è in caricamento