rotate-mobile
Cronaca Noventa Vicentina

La picchiano per farle sposare uno sconosciuto: denunciati

Una coppia di genitori bengalesi, residenti a Noventa, avevano sequestrato e vessato la figlia 18enne affinché sposasse un connazoinale. La ragazza però è riuscita a fuggire e a fare denuncia. Dopo un anno, sono stati condannati per violenza privata e lesioni

Era stata chiusa in casa, minacciata e percossa con un mestolo perchè non voleva sposare uno sconosciuto, suo connazoinale. Una 19enne bengalese ha denunciato e fatto condannare i genitori per violenza privata, la madre anche per lesioni: ora potrà sposare chi le pare, come tutte le sue amiche di Noventa. 

I fatti risalgono allo scorso anno, quando una coppia di 40enni originari del Bangladesh ma da anni residenti nel Vicentino ha annunciato alla figlia, appena maggiorenne, chi avrebbe sposato, un uomo che lei non ha aveva mai visto. La ragazza si è rifiutata e da lì sono scattati i metodi coercitivi dei genitori, che l'hanno di fatto sequestrata e privata del cellulare. Durante l'ennesima lite, la madre l'ha picchiata con un mestolo ma la vittima è riuscita a fuggire per recarsi al pronto soccorso prima e dai carabinieri poi. L'episodio ha segnato la fine del sequestro e l'inizio delle indagini che hanno portato al processo. Entrambi i genitori sono stati condannati per violenza privata e, solo la madre, per lesioni personali. 


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La picchiano per farle sposare uno sconosciuto: denunciati

VicenzaToday è in caricamento