rotate-mobile
Cronaca Areoporti / Via Aeroporti

La base Usa ha distrutto il sistema di drenaggio: necessari lavori

Arriva la certezza che il sistema idrico dell'area del futuro parco della Pace è stato compromesso dalla base americana. Colate di cemento negli scarichi

"L´attuale sistema di allontanamento delle acque dell´area del parco della Pace è compromesso dalla realizzazione della base Usa. La costruzione! del complesso militare ha provocato l´innalzamento delle piezometrie, causando l´emersione della falda in più punti e numerosi ristagni d´acqua all´interno dell´area verde". A confermare i sospetti, nati sin dall'inizio dei lavori, che il cantiere della Del Din avesse irrimediabilmente danneggiato l'antica rete di drenaggio, con il conseguente aggravamento del rischio idrogeologico della zona, è la relazione dell´ingegnere Paolo Martini di Padova, sottoscritta da Lorenzo Altissimo, direttore del Centro idrico di Novoledo.

IL PARCO DELLA PACE E' UNA PALUDE

La maxi area verde, per la quale è appena stato aperto un bando da quasi 7 milioni di euro, dunque, dovrà aver al suo interno fossati e piccoli laghetti per non diventare una palude.  I vecchi condotti della rete di drenaggio, infatti, sono stati distrutti o interrotti. Si legge sempre nello studio: «A ridosso della recinzione è stata posizionata una tavola di legno con una colata di cemento per ostacolare il deflusso delle acque verso ovest. La sigillatura è stata realizzata in occasione dei lavori di costruzione della base per impedire l´ingresso delle acque nel cantiere». 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La base Usa ha distrutto il sistema di drenaggio: necessari lavori

VicenzaToday è in caricamento