Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Morellato "bannata" dalla Ederle: «Io una spia? Semmai il contrario, dico sempre tutto in faccia»

Michela non ci sta alle accuse rivolte nei suoi confronti a suffragio del divieto permanente di entrare in base. «Le decisioni della base non dovrebbero andare secondo simpatie o antipatie, ci vuole professionalità»

Vuole levarsi qualche sassolino dalle scarpe Michela Morellato, rispondendo passo per passo alle dichiarazioni fatte dal comando italiano della base militare di Vicenza. Alla vicentina, moglie di un sergente americano, è stato impedito l'accesso alla Caserma Ederle - dove lavora suo marito e dove studia la figlia di 8 anni - dopo aver ricevuto un'accusa di spionaggio (poi archiviata) e dopo la decisione del comandante - colonnello Umberto D'Andria - di non revocarle il "ban". Decisione motivata dal fatto che Michela avrebbe comportamenti "dal chiaro intento psicologico di creare discredito sull'impianto di sicurezza della base“. 

Michela sono arrivati a considerati una "spia" per una foto. Era così grave?

Spia non direi, piuttosto una "007" che ci tiene alla sicurezza delle persone, siano essi americani o italiani. Io non vorrei che questa faccenda pesantissima per me non sia stata tutta una mossa perché si sentono in imbarazzo sul fatto che ci sono delle falle importanti nella sicurezza delle base che io volevo solo evidenziare facendo una foto a un tratto di strada all'ingresso della Ederle molte pericoloso per le sue condizioni di dissesto, un tratto che avrebbe potuto portare conseguenze gravi magari a un bambino che sfugge dalle mani di una mamma in un punto pericoloso. 

Quali sarebbero queste falle nella sicurezza? 

Il caro Umberto si fa un vanto della sicurezza della base invece  secondo me ci sono parecchi punti critici che dovrebbero risolvere invece di fare queste denunce a una mamma che voleva solo segnalare un pericolo chiedendo anche il permesso di fare quelle foto direttamente al carabiniere di guardia che era d'accordo con me tanto da concedermi il permesso. Invece di dirmi grazie mi hanno attaccata.  Ma a parte questo, come mai non hanno denunciato per spionaggio chi ha pubblicato tutte quelle foto finite su internet come per esempio i parcheggi all'interno della base dove si vedono le targhe delle auto? Sono foto che si trovano sulla pagina Army Wife e sui vari social. Io ho tutti gli screenshot e vorrei usarle per il "judgement day". Senza parlare del fatto che la base su Google Earth non è oscurata ed è possibile vedere ogni dettaglio. 

Tutto questo basta per un "ban" permanente o pensi che ci siano altri motivi?

Secondo me questi sono espedienti per censurarmi e eliminarmi perché sarei scomoda. ?Molte volte ho segnalato dei problemi come il taglio di alberi sani fino al fatto che mi hanno cacciata dalla palestra perché avevo la pancia fuori, che non mi sembra affatto una cosa indecente. Sarei scomoda perché non sto zitta sulle ingiustizie ma ci sono delle regole che vanno rispettate. Per esempio certi ufficiali che non erano capaci di stare al loro posto e rispettare le regole su come comportarsi con le mogli degli altri. Un altro esempio? I pulmini della scuola hanno il permesso di far scendere i bambini di 10 anni senza che ci sia il genitore. Bambini che devono fare un pezzo di strada da soli per tornare a casa. Ma vorrei ricordare che siamo in territorio italiano e la legge non permette questa cosa per i piccoli. Queste osservazioni avrebbero infastidito delle persone che hanno creato questo ridicolo show. Secondo me dovrebbero le istituzioni di entrambi i paesi dovrebbero rivedere il fatto di dare il potere a una sola persona, un italiano che fa un po' quello che vuole. E da italiana mi dispiace che non ci sia un comando che ci tuteli e che ci siano i carabinieri Setaf che non aprono un'investigazione interna che su quello che dico ma anzi stanno in silenzio. 

A proposito, dicono che hai detto il falso su quella strada le modifiche sono state fatte solo dopo la tua denuncia con quella famosa foto...

Sulle dichiarazioni fatte sul mio conto relativamente al fatto che io avrei detto il falso a riguardo delle asfaltature che, secondo le parole dei militari, sarebbero un progetto nato nel 2015, mi sono incuriosita e sono andata a verificare in Comune chiedendo di poter visionare i permessi. Dal 2015 a oggi non c'è traccia di nessuna richiesta, nessun progetto presentato e nessun permesso. Invece mi hanno consegnato le carte che provano che la Ederle ha richiesto con urgenza il permesso di poter modificare la strada. Le carte sono datate 6 giugno 2018. Quindi chi è che ha detto il falso? Non possono negare l'evidenza. 

Altra motivazione del "ban" è quella che saresti entrata all'interno della Ederle con un pregiudicato. È vero?

La storia del pregiudicato secondo me è paradossale. Io sono entrata con una persona distinta sulla quale non avevo informazioni che aveva avuto un passato vivace. Ma, a parte questo, perché la tirano fuori dopo due anni e perché l'hanno fatto entrare quel giorno? Non hanno i sistemi di sicurezza per controllare subito chi è una persona ed eventualmente impedirgli l'accesso?

La tua preoccupazione è che non sparisca questo divieto permanente di farti entrare. Pensi che la cosa si risolverà?

Spero che si risolva per il meglio questa ingiustizia. Io non sono contro nessuno, non partecipo a proteste e non sopporto gli scioperi. Io sono una persona che se c’è qualcosa che non va lo fa presente e chiede spiegazioni. Ho chiesto spiegazioni tante volte e quindi deduco che questo zittire le persone che hanno il coraggio di chiedere sia dovuta dal fatto che loro in qualche modo si sentono superiori. E quando dico loro non mi riferisco agli americani in generale , ma agli stessi comandanti con nomi e cognomi che ho segnalato al Pentagono per questo loro comportamento sleale. Mi chiedo perché, invece di proteggere una mamma che voleva fare del bene, un comandante si è aggregato ai suoi colleghi oltre oceano per venirmi contro . Sono così importante per meritare così tanta considerazione ?

morellato-7

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morellato "bannata" dalla Ederle: «Io una spia? Semmai il contrario, dico sempre tutto in faccia»

VicenzaToday è in caricamento