Cronaca Ferrovieri / parco Retrone

Posata la passerella ciclopedonale sul Retrone

Oggi nel primo pomeriggio, con l'aggancio delle due parti in cui era divisa la struttura, si sono concluse le operazioni di varo della passerella sul Retrone.

L'installazione della passerella

Oggi nel primo pomeriggio, con l’aggancio delle due parti in cui era divisa la struttura, si sono concluse le operazioni di varo della passerella sul Retrone.
“E’ un passo avanti – è il commento del sindaco Variati - per la ciclabilità dei quartieri che in questo caso riguarda una delle zone più belle della città. Ora attendiamo il collaudo, i test e la sistemazione degli accessi, ma la posa di oggi è un passaggio decisivo verso l’apertura del nuovo percorso ciclopedonale che a breve collegherà nel verde i Ferrovieri e Gogna”.



Il progetto è costato in tutto 458 mila euro, di cui 150 mila euro per il nuovo tratto ciclabile lungo circa 500 metri e 308 mila euro per il ponte, compreso l’impalcato, le pile e la sistemazione degli argini. La struttura è in legno a tre archi, con balaustre in acciaio e curvatura ribassata per agevolare il passaggio dei disabili. Nell’ambito dell’intervento sono stati eseguiti alcuni lavori richiesti dal genio civile, tra cui la protezione della sponda del Retrone con pietra bianca di Asiago e la palificazione in castagno a livello dell’acqua con riempimento di pietrame.

I lavori sono stati eseguiti per conto del Comune da Aim Valore città con progettazione interna e direzione lavori affidata all’ing. arch. Marco Carollo. Il primo stralcio dell’opera è stato realizzato dalla ditta Cosfara, il ponte è della ditta Dalla Verde, il secondo stralcio sarà opera della ditta Martini che si è occupata anche della sistemazione delle sponde del fiume.

La passerella ciclopedonale, che ora dovrà essere collaudata, diventerà transitabile quando saranno stati completati i lavori della pista ciclabile verso Gogna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Posata la passerella ciclopedonale sul Retrone

VicenzaToday è in caricamento