menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'intervento del Soccorso alpino

L'intervento del Soccorso alpino

Infortunio sul monte Melette: scialpinista cade e si ferisce ad una gamba

Intervento del Soccorso alpino in un'area con quasi 2 metri di neve fresca. Indispensabile l'utilizzo del gatto delle neve per raggiungere la donna

Nel pomeriggio di domenica, poco dopo le 15, il Soccorso alpino di Asiago è stato allertato dalla Centrale del Suem di Vicenza, per una scialpinista che si era fatta male scendendo dal monte Melette.

La donna, 41enne di Asiago, che si trovava con un'amica, dopo una curva, a 1.740 metri di quota era caduta riportando un sospetto trauma al ginocchio. I soccorritori si sono avvicinati con i fuoristrada - incontrando problemi per le auto non attrezzate in mezzo alla strada - e poi si sono avvicinati il più possibile con le motoslitte, costretti a fermarsi per il metro e 50 di neve fresca.

È stato quindi risolutivo l'intervento del gatto delle nevi degli impianti Melette di Gallio, che ha aperto la traccia alle motoslitte. Una volta individuate le due sciatrici, all'infortunata è stata immobilizzata la gamba. Caricate entrambe sul gatto, le due donne sono state trasportate alla partenza degli impianti, dove le attendevano i parenti per accompagnarle autonomamente all'ospedale. I soccorritori hanno comunque scortato l'auto, scendendo in carovana per far fronte a eventuali intralci lungo il percorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La montagna frana: addio alla guglia Corno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento