rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Cronaca

Operaio folgorato, Rucco: “Mi dispiace molto”...ma il cantiere riparte

I sindacati: “Un po’ di sensibilità in più da parte del primo cittadino sarebbe stata gradita”

Ripartenza lampo del cantiere dopo il grave infortunio sul lavoro di venerdì mattina. Un operaio che stava lavorando allo spostamento dell'elettrodotto di Terna (società che si occupa delle reti di trasmissione dell'energia elettrica) nell'ambito del cantiere di realizzazione della variante SP46, rimane fulminato su un traliccio e viene ricoverato in condizioni disperate all’ospedale di Vicenza. Il fatto è accaduto nella mattinata e, verso sera, il sindaco di Vicenza manda una nota alla stampa con la quale esprime “la vicinanza all'operaio coinvolto con l'augurio di pronta guarigione".

Giusto due righe di un lungo comunicato, perché il resto del testo non è altro un avvertimento che i lavori di Anas, con la prevista chiusura al traffico di viale del Sole nella notte tra sabato 26 e domenica 27 febbraio, si faranno lo stesso. Il tutto per consentire appunto l’esecuzione dello spostamento dell'elettrodotto di Terna, proprio dove è avvenuto il tragico infortunio. 

“Evidentemente lo Spisal e la procura hanno dato il via libera”, è il commento di Giuliano Ezzelini Storti, segretario generale Filctem Cgil Vicenza”, il quale ha aggiunto: “Un po’ di sensibilità in più da parte del sindaco ci sarebbe voluta e sarebbe stata gradita”. Come si dice..."the show must go on". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio folgorato, Rucco: “Mi dispiace molto”...ma il cantiere riparte

VicenzaToday è in caricamento