menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incinta, stuprata dai soldati usa: uno aveva già violentato una minorenne

La 24enne romena, picchiata a sangue, stuprata e poi abbandonata in un campo, rischia di perdere il bambino. Nel frattempo è scontro legale per celebrare il processo in Italia

Aveva già stuprato una delle due due belve che, lunedì sera, hanno picchiato selvaggiamente, violentato ed abbandonato in un campo una 24enne romena, incinta di sei mesi. La ragazza era stata abbordata a Vicenza Ovest, dove stava lavorando come prostituta. 

ORRORE A VICENZA OVEST

Grazie al numero di targa, che la giovane è riuscita a memorizzare, i due sono stati immediatamente identificati come due soldati amerciani di stanza alla Ederle. Uno dei due si era già reso responsabile della violenza sessuale ai danni di una 17enne, si tratta del 21enne G.G.L. Gli avvocati della vittima,  Alessandra Bocchi e Masina Varriale, stanno preparando la battaglia legale affinchè il soldato venga processato in Italia e non da una corte militare americana, come succede nella stragrande maggioranza dei casi. Come riporta Il Giornale di Vicenza, la tesi degli avvocati è che i due avrebbero agito "come cittadini" e non in qualità di militari. 

Nel frattempo, la creatura che la 24enne porta in grembo non è ancora fuori pericolo e la donna è ancora ricoverata al San Bortolo, dove resterà per un'altra settimana. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Veneto resta zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento