Giovedì, 29 Luglio 2021
Incidenti stradali

Brendola, morti Riccardo Bozzetti e Marco Bisognin: dolore e rabbia

Mentre la polizia stradale sta ancora analizzando i rilievi effettuati sul luogo dell'incidente per ricostruire la dinamica, l'intera comunità del paese è profondamente scossa. I due ragazzi erano molto conosciuti anche tra i giovani della città

Un momento felice per i due amici, postato su Facebook

Non è ancora chiara la dinamica del terribile schianto che ha strappato alla vita due 18enni di Brendola, Riccardo Bozzetti e Marco Bisognin, sabato sera, poco prima di mezzanotte. I rilievi effettuati lungo la strada del Melaro sono ancora al vaglio della polstrada di Schio, accorsa sul posto, con il Suem 118, i carabinieri ed i vigili del fuoco. Secondo quanto si apprende, il conducente della vettura che si è scontrata frontalmente con la Vespa dei due ragazzi, D.C., 25 anni, di Montecchio, non sarebbe stato positivo all'alcol test. Il giovane è rimasto ferito ed è ricoverato al San Bortolo, per le lesioni e per lo shock.

Quello che invece ha travolto non solo l'intera comunità di Brendola ma tutta la provincia è il dolore per l'ennesima perdita di giovani vite sulle strade. Allo strazio delle famiglie, si è aggiunto lo sconforto dei tantissimi amici dei due e di chi magari li conosceva di vista, in quanto frequentatori degli abituali ritrovi dei giovani vicentini. In centinaia hanno espresso i loro sentimenti sui social network. Alla tristezza si è mescolata anche la rabbia verso un tratto di strada molto trafficato ma privo di illuminazione. "Quanti dovranno perdere la vita al Melaro prima che qualcuno faccia qualcosa?" hanno scritto in molti. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brendola, morti Riccardo Bozzetti e Marco Bisognin: dolore e rabbia

VicenzaToday è in caricamento