menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Papà a pesca con i figli scivola nella gola dell'Astico: soccorso e portato in ospedale

L'uomo stava scendendo verso il corso d'acqua quando uno dei due ragazzini è caduto e per vedere come stava è caduto a sua volta, finendo 5 metri più sotto

Nella tarda mattinata di domenica, il Soccorso alpino di Arsiero è stato allertato dalla Centrale del Suem per un pescatore caduto alcuni metri in un tratto roccioso del torrente Astico.

L'uomo stava scendendo verso il corso d'acqua sotto il ponte di Sant'Agata con i due figli minorenni, quando in un tratto con un corda di fortuna uno dei due ragazzini era caduto. Per correre a vedere come stava, a sua volta il padre era scivolato sulla roccia liscia, finendo 5 metri più sotto.

Sul posto è intervenuto l'elicottero di Verona emergenza ha calato con 20 metri di verricello equipe medica e tecnico di elisoccorso, che hanno prestato le prime cure urgenti all'infortunato, per un possibile politrauma, raggiunti dal personale sanitario di un'ambulanza e da una decina di soccorritori.

L'uomo è stato imbarellato, verricellato dall'interno della gola e spostato in un prato dove, dopo un ulteriore approfondimento medico è stato imbarcato e trasportato all'ospedale. Le squadre hanno quindi provveduto al recupero in sicurezza dei due ragazzi e del personale sanitario.

Alcuni soccorritori hanno quindi fatto risalire il gruppo per alcuni metri verticali, imbragati e assicurati alla corda, mentre altri hanno attrezzato con una corda fissa 60 metri del resto del persorso sdrucciolevole. Il ragazzo che era scivolato e che aveva una caviglia gonfia e qualche graffio è stato preso in carico dalla madre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La montagna frana: addio alla guglia Corno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento