rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Bassano del Grappa

Accecato dalla gelosia, brucia l'auto della ex e dà fuoco a un condominio: arrestato 30enne

L'uomo, un operatore sociosanitario, è stato individuato dai carabinieri in sole 24 ore e avrebbe ammesso la sua responsabilità nell'incendio

Avrebbe dato fuoco prima all’auto della ex, accecato dalla gelosia, e poi sarebbe entrato nel condominio dove un tempo abitava con la donna, la quale era andata a trovare un vicino di casa, accendendo un rogo all’interno della palazzina. L’incendio è accaduto nella notte tra sabato e domenica in via Dante a Bassano e ha causato il ferimento di due persone. I vigili del fuoco, accorsi sul posto, hanno spento le fiamme ed evacuato una donna e due uomini, uno dei quali ustionato alle mani. Un altro uomo si è invece lanciato da una finestra per sfuggire all’incendio, fratturandosi le gambe.

Il responsabile sarebbe stato individuato dai carabinieri della città del Grappa in meno di 24 ore. Si tratterebbe di un 30enne siciliano, impiegato come operatore sanitario in una casa di riposo del bassanese. Secondo la ricostruzione, l'uomo avrebbe ammesso alle forze dell’ordine di aver agito per vendicarsi della ex fidanzata dopo la fine della relazione. Per questo avrebbe dato fuoco alla Lancia Y, di proprietà della donna, parcheggiata all’esterno del condominio. L’incendio, oltre a quell’auto, ha distrutto anche una Fiat 500.

Il folle gesto sarebbe scattato per la convinzione del 30enne che la ex fidanzata avesse una nuova relazione con il  vicino di casa che quella sera era andata a trovare. Per l’uomo, è scattato l’arresto: nei suoi confronti sarebbero configurate le accuse di incendio aggravato e lesioni. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accecato dalla gelosia, brucia l'auto della ex e dà fuoco a un condominio: arrestato 30enne

VicenzaToday è in caricamento