menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'immobile abbandonato

L'immobile abbandonato

Parco Città, immobile abbandonato: dopo l'ordinanza al via lo sgombero e i sigilli

Rucco: "Un'altra area degradata da oltre un decennio viene riqualificata in vista del completamento annunciato dai proprietari"

Era ormai da oltre dieci anni che l'immobile di via Quadri, realizzato all'interno del progetto urbanistico denominato "Parco Città", versava in stato di abbandono e nel più completo degrado.

Uno stabile a destinazione direzionale la cui costruzione si bloccò a causa di un fallimento ma che ora si appresta ad essere completato grazie ad una società che lo ha acquistato con l'intenzione di portare a termine il progetto.

Ed è ai nuovi proprietari e al curatore fallimentare che il sindaco ha inviato un'ordinanza di pulizia e sgombero dopo un'azione di dialogo e di confronto in modo da concretizzare il prima possibile l'intervento.

I lavori sono scattati questa mattina e proseguiranno nei prossimi giorni con una ditta incaricata dai nuovi proprietari che ha provveduto allo sfalcio dell'erba, al taglio delle piante prospicienti la carreggiata e la pulizia di rifiuti ed immondizia, sia all'interno che all'esterno. Domani si provvederà alla pannellatura e alla sigillatura di tutte le entrate in modo da evitare il bivacco da parte di alcuni sbandati. Tre persone sorprese all'interno, infatti, sono state fatte allontanare.

"Da moltissimi anni – spiega il sindaco – c'era bisogno di un intervento importante per risolvere una situazione pericolosa anche per la presenza di grandi alberi sporgenti sulla carreggiata, senza parlare poi di cumuli di rifiuti ed immondizia. Il luogo, purtroppo, era diventato anche bivacco di sbandati che occupavano il sito in maniera assolutamente impropria e pericolosa. Stiamo continuando nella lotta al degrado e all'incuria sia in aree pubbliche che private emettendo ordinanze che obbligano i proprietari ad intervenire, pena un intervento sostitutivo da parte nostra con addebito dei costi e una sanzione pecuniaria. È per questo che è sempre preferibile il dialogo tra pubblico e privato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La montagna frana: addio alla guglia Corno

Attualità

Covid-19, contagiata una operatrice sanitaria già vaccinata

social

La Barricata sul Costo è in vendita

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Coronavirus, ricoveri e positivi in calo: il report

  • Attualità

    La montagna frana: addio alla guglia Corno

  • Attualità

    Addio Bruno, l'Aido perde il suo faro

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento