rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Il sogno di Stefano

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

Il tuo 5 X 1000 è prezioso per dare sostegno, infondere speranza, far sì che crescere non sia solo un sogno.

"Il sogno di Stefano" è un'associazione di volontari nata nel maggio del 2004 a fianco del centro di nefrologia, dialisi, trapianto e urologia pediatrica di Padova.
Dal 2009 ha ampliato la sua attività a livello nazionale e attualmente sostiene, oltre ai reparti di Padova, il reparto di nefrologia pediatrica presso l'Ospedale Sant'Orsola di Bologna.

Le malattie renali pediatriche, con esigenza di trapianto, sono croniche e invalidanti.
L'obiettivo dell'associazione è quello di sostenere i bambini malati di rene nel percorso, lungo e doloroso, della malattia e dell'ospedalizzazione.
Un gruppo di volontari è presente a fianco dei bambini e delle famiglie, per giocare con i primi e sostenere i secondi.

Un sostegno concreto, sia psicologico che pratico con le "case accoglienza", due appartamenti nei pressi dell'Ospedale di Padova e di Bologna, per permettere alle famiglie di affrontare i lunghi periodi di controlli quotidiani e di post-trapianto rimanendo unite.

Di pari passo la ricerca, perché solo con questa si può cambiare il futuro.
L'associazione sponsorizza attività scientifiche quali:
- lo Studio di coorte prospettico sulla sindrome nefrosica idiopatica (SNI) in età pediatrica: epidemiologia, farmaco genetica dello steroide e valutazione delle complicanze, con responsabile il dott. Giovanni Montini;
- il progetto CARPEDIEM (Cardio-Renal, Pediatric Dialysis Emergency Machine) per la realizzazione di una apparecchiatura pediatrica (portatile) che risponda a esigenze di sicurezza ed efficacia, per terapie sostitutive renali nei bambini molto piccoli.
Inoltre, l'associazione contribuisce in maniera diretta ad altri importanti progetti a livello europeo.

Oltre alla ricerca sono previste borse di studio, dottorati di ricerca urologica e contratti libero-professionali per medici nei reparti di nefrologia.

"Il sogno di Stefano" non tralascia nulla, a partire dalla serenità che il gioco suscita nel bambino per arrivare a porre le basi per il futuro con la ricerca scientifica e la formazione specialistica.

Nel sito dell'associazione leggiamo:
Stefano, a cui è intitolata l'associazione, dopo avere combattuto con forza e coraggio per molti anni una grave patologia renale, ha lasciato ai familiari e a tutti coloro che lo hanno curato e amato la speranza che i bambini e ragazzi affetti da gravi malattie possano essere più fortunati traendo beneficio da nuove forme di diagnosi e terapia. Questa speranza è stata raccolta e fatta propria dalla nostra Associazione.

Per maggiori informazioni: www.ilsognodistefano.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sogno di Stefano

VicenzaToday è in caricamento