rotate-mobile
Cronaca

Il paracadute non si apre, è morto il sergente Sergio David Ferreri

Il sergente era di stanza a Livorno ma i suoi genitori vivono ancora a Vicenza. Paracadutista esperto, sono state aperte due inchieste sulla sua morte

Tragedia nel Senese. Il paracadute del sergente Sergio David Ferreri  non si è aperto e il militare è precipitato. 

Il militare 32enne, era impegnato con il 9° reggimento paracadutisti d'assalto "Col. Moschin" di Pisa, in una normale esercitazione, una delle tante per l'esperto soldato. Alle 15, il suo C130 è partito regolarmente dall'areoporto di Pisa, raggiungendo la zona di lancio. Entrambi i paracaduti del sergente, sia quello primario che quello di emergenza sono rimasti piegati nello zaino. A terra i soccorsi sono stati immediati, ma per l'uomo non c'era più nulla da fare. Dopo l'incidente sono state aperte due inchieste: una dalla procura, l'altra dalle autorità militari.

Ferreri era nato in Venezuela ma si era trasferito a Vicenza nel 2011, dove vivono i genitori Salvador e Diana.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il paracadute non si apre, è morto il sergente Sergio David Ferreri

VicenzaToday è in caricamento