Grisignano: Davide Tomasi uccide la ex Monica De Rossi e tenta il suicidio

Dramma, lunedì, a Poiana di Granfion, a Grisignano di Zocco. Un 38enne, Davide Tomasi, ha prima accoltellato l'ex fidanzata di 47 anni, Monica De Rossi, e poi ha tentato di togliersi la vita

Monica De Rossi e Davide Tomasi con la casa dove è avvenuta

Ci sono ancora molti punti oscuri sul drammatico omicidio avvenuto lunedì, in una casa in vendita in via Pertini, a Poiana di Granfion, una frazione di Grisignano di Zocco. L'unica certezza degli inquirenti è che Davide Tomasi, 38 anni, gestore di una palestra, nato a Cittadella e Grumolo, ha ucciso con un fendente fatale l'ex fidanzata, l'agente immobiliare Monica De Rossi, 47 anni, originaria di Verona ma residente in paese da anni, madre di tre figli, di cui uno minorenne. I due avevano avuto una storia di qualche mese, finita poi in agosto. L'uomo non era felice della decisione di Monica ma i due erano rimasti in buoni rapporti. 

LA TRAPPOLA Secondo la ricostruzione dei carabinieri di Camisano, lunedì alle 12 Tomasi avrebbe chiamato la donna per farsi mostrare una villetta in vendita e i due si sono incontrati. Non è ancora chiaro se la vittima fosse a conoscenza o no dell'identità del potenziale cliente. L'aggressione, in base alle tracce ematiche rilevate dai militari, sarebbe avvenuta all'ingresso e la 47enne sarebbe poi stata trascinata in una stanza. 

IL RITROVAMENTO Il primo ad insospettirsi del silenzio dell'agente è stato il proprietario dell'immobile, O.A., di Campodarsego, che poco prima delle 10 si è recato in via Pertini. Fuori ha visto parcheggiata l'auto della donna ed un'altra macchina che non conosceva. Appena infilate le chiavi nella toppa, ha visto le tracce di sangue nell'ingresso ed ha allertato i carabinieri, che sono accorsi immediatamente, con un'ambulanza del Suem 118. Le tracce portavano ad una stanza chiusa a chiave e la porta è stata sfondata. La scena che si è presentata davanti agli occhi dei presenti era raccapricciante: sul pavimento giaceva il corpo di Monica De Rossi e riverso su di lei quello di Tomasi. 

I SOCCORSI Il 38enne, però, era ancora in vita. Diabetico, le fiale trovate attorno al suo corpo hanno fatto immediatamente pensare a un tentato suicidio per overdose di insulina. Nel trasporto al San Bortolo è stato salvato dal coma e attualmente si trova piantonato al nosocomio della città

IL BUCO DI 6 ORE Cosa sia accduto tra l'ora dell'appuntamento e il ritrovamento del cadavere della donna e il suo assassino in coma è una delle tante domande alle quali gli inquirenti dovranno trovare una risposta per chiare le dinamiche di questo atroce femminicidio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO|Inferno di fuoco all'alba: colonna di fumo visibile per chilometri

  • Allerta meteo, occhi puntati sul Bacchiglione: piena prevista per mezzanotte

  • Minore va in crisi al reparto psichiatrico: i sanitari non riescono a calmarlo e chiamano i carabinieri 

  • Contributi fino a 1000 euro per trasformare l'auto in Gpl o metano

  • Allerta meteo, forte vento e nevicate in quota: Bacchiglione "osservato speciale"

  • Terribile incidente sul lavoro: operaio subisce l'amputazione di un piede

Torna su
VicenzaToday è in caricamento