rotate-mobile
Cronaca Caldogno

Grave episodio di avvelenamento ambientale nel Vicentino, centinaia di uccelli morti

L’intervento delle Guardie Enpa ha dimostrato che si è trattato di un disastro doloso e pianificato. Denunciati due imprenditori

Mancavano due giorni a Natale, quando una cittadina ha chiesto aiuto al Nucleo Guardie Enpa, raccontando che viaggiava sulla provinciale di Caldogno, quando sono piovuti dal cielo uccelli che stavano morendo in preda a vomito, spasmi e contorsioni. Sul posto è stata inviata una Guardia Zoofila che ha confermato la situazione informando il Nucleo sul disastro ambientale in atto: tanti uccelli a terra morti, soprattutto tortore dal collare e colombi. La notizia è stata data sabato in quanto si è dovuto attendere le analisi dell’Istituto Zooprofilattico, lo stesso ne ha confermato la positività: il granoturco che si trovava nel gozzo degli uccelli uccisi era intriso di due tipi di veleno, uno di questi tra l’altro è bandito dal commercio da anni. 

Compresa la gravità della situazione tre pattuglie di Guardie Zoofile sono state inviate sul posto, il tentativo di salvare animali si è rivelato inutile, la morte nei soggetti colpiti avveniva in pochi minuti. Nella zona sono stati recuperati oltre una cinquantina di uccelli, ma si può ben ipotizzare che molti in volo si siano allontanati dalla zona dove si trovavano le esche di mais avvelenato, tanto che anche nei giorni successivi le Guardie Enpa hanno ricevuto documentazione da cittadini residenti nel centro di Caldogno che dimostrava la morte di uccelli di specie completamente diversa.

L’istituto Zooprofilattico ha comunicato che sulla base dell’esame tossicologico la presenza di sostanze tossiche/nocive rilevate sulle carcasse e sull’esca, è carbofuran, methomyl. Le Guardie Enpa hanno raccolto il materiale e soprattutto le prove che servono a inoltrare alla Procura della Repubblica una denuncia a carico di due imprenditori della zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grave episodio di avvelenamento ambientale nel Vicentino, centinaia di uccelli morti

VicenzaToday è in caricamento