rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca

Giovane con disturbi psichici "scappa" sul treno: padre chiede aiuto alla Polfer

Grazie all'intervento degli agenti della Polizia ferroviaria, il trentenne in fuga è stato rintracciato. Era in un profondo stato confusionale e ha ammesso di non far ricorso da qualche giorno alle cure medicine prescrittegli dal medico curante

Il personale della Polfer di Vicenza è stato allertato dai carabinieri di Cittadella, i quali hanno segnalato che su un treno regionale in arrivo presso lo scalo ferroviario vicentino c’era un uomo che stava controllando a distanza il proprio figlio trentenne, che, affetto da disturbi psichici per i quali è in cura presso una struttura sanitaria, in preda ad una crisi nervosa era salito sul treno segnalato, temendo che lo stesso potesse rendersi autore di qualche gesto sconsiderato. 

Gli operatori della Polfer di Vicenza sono riusciti ad intercettare l’uomo che ha indicato il posto sul quale era seduto il proprio figlio. Gli agenti, con competenza e tatto, si sono avvicinati ed hanno iniziato a colloquiare con lui convincendolo a scendere dal treno ed a seguirli negli uffici di polizia. 

Qui sono riusciti a far “sfogare” il giovane, che era in un profondo stato confusionale e che ha ammesso di non far ricorso da qualche giorno alle cure medicine prescrittegli dal medico che lo ha in cura. 

Solo dopo diverso tempo gliaAgenti sono riusciti a convincere il ragazzo a farsi ricoverare nel reparto di psichiatria dell’Ospedale di Vicenza, con gran sollievo per il genitore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane con disturbi psichici "scappa" sul treno: padre chiede aiuto alla Polfer

VicenzaToday è in caricamento