menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Psicosi da Coronavirus, giovane cinese picchiato al bar: rintracciato l'aggressore

Il giovane era stato  additato come "infetto" da Coronavirus solamente per il fatto di essere asiatico, 

Svolta sulle indagine dell'aggressore al 26enne di origine cinese aggredito perché considerato "infetto" da Coronavirus solo per il fatto di essere asiatico. La follia si è consumata lunedì sera in un bar di Cassola. I carabinieri, dopo aver ascoltato le persone presenti al fatto, fra cui la titolare del bar, hanno acquisito alcuni filmati di videosorveglianza della zona risultati poi utili al proseguio delle indagini.I militari hanno quindi individuato il responsabile del gesto violento in V. M. italiano 22enne, già noto alle forze dell’ordine, nonostante la giovane età.

LA RICOSTRUZIONE DEI CARABINIERI 

Secondo quanto riferito dal giovane aggredito lunedì sera, un cittadino cinese residente a Bassano del Grappa, è entrato in un bar di Cassola, ed invece di essere accolto come normalmente accade ad un cliente, è stato invitato ad uscire da una donna di circa 30 anni, dipendente nell’esercizio pubblico. Il giovane era stato  additato come "infetto" da Coronavirus solamente per il fatto di essere asiatico. Su questo fatto la donna smentisce e un testimone afferma di non aver sentito l'accusa. 

Il 26enne  ha risposto ribadendo che lui stava bene. A quel punto, un avventore del bar, con il quale non aveva assolutamente interloquito e che non conosceva, ha impugnato una bottiglia di birra (secondo quanto raccolto dai carabinieri Il cinese afferma bottiglia, la donna un bicchiere ed il testimone è dubbioso) e gliel'ha rotta sul capo. L'aggressore è stato quindi fatto uscire da altre due persone che lo hanno accompagnato, per poi allontanarsi velocemente.

La vittima chiamava ha quindi chiamato il 112 ed alla pattuglia dei carabinieri ha raccontato i fatti. Il cittadino cinese, è stato poi accompagnato presso il pronto soccorso dell’ospedale di Bassano del Grappa dove è stato trattenuto in osservazione e poi dimesso il giorno dopo con una prognosi di guarigione di alcuni giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come sanificare il divano e farlo tornare nuovo

social

Enego: famiglia di orsi al Rifugio Valmaron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Yale Stock Trading Game, un bassanese sul podio

  • social

    Primo assaggio di primavera e primi bagnanti al Livelon

Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento