Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

“Strani sarti” ma anche strani furti: ladri sfondano negozio in 500

L'utilitaria usata per sfondare la vetrina dell'esercizio di Cassola a quanto risulta era l'auto più "idonea" per riuscire nel colpo: indumenti rubati per qualche centinaio di euro

L'interno del negozio "Strani sarti"

“Strani sarti” ma anche “strani furti”. Il gioco di parole viene quasi automatico con il furto messo a segno lunedì sera nel negozio di abbigliamento di Cassola.

BICI RUBATE E RITROVATE A SCHIO: PROPRIETARI CERCASI

IL FURTO. I ladri, infatti, per sfondare la vetrina del negozio sono ricorsi ad un’utilitaria: una 500. L’auto, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, e secondo quanto si legge sui quotidiani locali, era una delle poche in grado di passare tra i paracarri del piazzale antistante l’esercizio. Insomma, per restare in tema di abbigliamento, un furto che, a quanto pare, per essere messo a segno doveva essere fatto “su misura”.

ARRIVO CARABINIERI. I malviventi sono riusciti a fuggire con poca merce del valore complessivo di circa 300 euro: provvidenziale l’allarme e l’immediato intervento dei carabinieri di Romano d’Ezzelino, allertati anche da alcuni testimoni. I ladri si sono dati alla fuga lasciando lì l’auto, risultata rubata. Le forze dell’ordine stanno dando loro la caccia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Strani sarti” ma anche strani furti: ladri sfondano negozio in 500

VicenzaToday è in caricamento