Ruba una bici e svaligia appartamento davanti a vittime e testimoni

E' caccia al ladro da parte degli agenti della questura berica: si tratta di un uomo di bassa statura, dalla carnagione olivastra, avvistato prima in via Meschinelli e poi in viale Fusinato

Foto da Torinotoday

Non manca certo di coraggio e di incoscienza il misterioso ladro che, nella giornata di ieri, giovedì, ha rubato prima una bici, incurante delle urla lanciate da una testimone, e poi ha svaligiato un appartamento, anche questa volta riuscendo a sfuggire alla vittima. 

Secondo l'identikit, si tratta di un giovane uomo, dalla carnagione olivastra e di bassa statura, probabimente è un senza tetto. 

Il primo furto è avvenuto in mattinata, in via Meschinelli. Un'anziana residente in un condominio ha notato il ladro all'interno del giardino e si è messa a urlare. Incurante dell'allarme, l'uomo ha afferrato una bici e l'ha scagliata fuori dal cancello, ha scavalcato e si è dileguato in sella al nuovo mezzo, lasciando lì quello con cui era arrivato. 

Poche ore dopo, un cittadino residente in viale Fusinato nota un individuo nei pressi di casa sua e, insospettito, cerca di bloccarlo. Malmenato e minacciato, alla fine deve desistere e lo sconosciuto si allontana in sella a quella che sarebbe poi stata identificata come la stessa bici rubata in mattinata. I sospetti sono stati confermati quando la vittima è rintrata in casa e ha trovato il tristemente noto disastro. Mancavano un orologio e due anelli di brillanti. 

Sul ladro seriale sta indagando la questura di Vicenza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

Torna su
VicenzaToday è in caricamento