Ospedale di Padova, ancora furti nelle corsie: derubato artista vicentino

Tra i derubati dello smartphone anche Raoul Bortolon. Lui come altri pazienti, al risveglio, non ha più ritrovato lo smartphone sottrattogli nella notte

Ancora furti in ospedale a Padova, un problema che negli anni si ripropone. A farne le spese questa volta è il vicentino Raoul Bortolon, autore di gialli e cantautore, ricoverato al nosocomio della città del Santo per un intervento. Svegliatosi nella stanza dell’ospedale che divide con altri pazienti, scopre che non c’è più traccia del suo telefonino. Così si rivolge agli altri pazienti per sapere se hanno visto qualcosa durante la notte. Così anche il vicino di letto si accorge che il suo smartphone non c’è più. Anche nella stanza vicina è successo lo stesso, alcuni telefoni sono spariti. Il fatto è accaduto nella notte tra sabato 4 e domenica 5 gennaio. “

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte padovaoggi.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fuga dopo la rapina, l'auto si schianta: muore una donna

  • Uomini e donne, un vicentino alla corte di Gemma: tra baci "umidi" e "massaggi"

  • Stanno cambiando le frequenze televisive: scopri se la tua TV è da rottamare

  • Schianto nella notte, l'auto si cappotta più volte: muore un 21enne

  • Alto Vicentino nella morsa del maltempo: grandine e raffiche di vento

  • Frontale fra 2 auto: 3 feriti, grave una donna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento