L'abbraccio silenzioso a Marianna, uccisa a coltellate dal suo ex

Chiesa gremita a Grisignano di Zocco con le comunità del paese e di Montegaldella che si sono strette per l'ultimo addio a Marianna Sandonà

Due paesi, Grisignano e Montegaldella, e un solo grande abbraccio composto e commosso per dare l’ultimo addio a Marianna Sandonà, la 43enne brutalmente assassinata a coltellate dal sue ex convivente Luigi Segnini lo scorso otto giugno.

Al rito funebre, che si è svolto mercoledì mattina nella chiesa di Grisignano, molte persone accanto ai familiari e agli amici di Marianna. Tanti con la coccarda rossa appuntata sui vestiti per dire no alla violenza sulle donne. Presenti anche i sindaci di Grisignano e  di Montegaldella che hanno indetto il lutto cittadino. Nei due paesi le serrande dei negozi sono infatti rimaste abbassate.

L’unico a parlare, al funerale, è stato il parroco di Grisignano, don Angelo Passarotto  che ha ricordato come la vita della giovane donna sia stata «spezzata da una violenza inaudita». Il rito si è concluso con un commosso applauso alla fine del rito, mentre il feretro bianco lasciava la chiesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Bollo auto, le novità del 2020: a chi spettano gli sconti

  • Giocatore colto da malore in campo: trasportato d'urgenza al San Bortolo, è grave

  • Si denuda e mostra il pene fuori dal supermercato: 5000 euro di multa

  • La tradizione di uccidere il maiale: la storia di un rito

  • Soldi smarriti per strada: individuata la proprietaria

Torna su
VicenzaToday è in caricamento