rotate-mobile
Cronaca Montebello Vicentino

Scappa dopo un rocambolesco inseguimento, spacciatore arrestato dai finanzieri: era a casa dell'amante

A una settimana dall'operazione che ha portato al sequestro di 12 chili di droga, le fiamme gialle hanno rintracciato l'uomo che era riuscito a fuggire dall'auto fermata dopo una folle fuga per le strade di Vicenza e lungo l'A4

I finanzieri di Vicenza hanno individuato e sottoposto a fermo di indiziato di delitto il cittadino di origini albanesi che lo scorso 31 marzo, nell’ambito di una operazione antidroga avviata nel capoluogo vicentino, si era dileguato facendo perdere le proprie tracce al termine di un serrato inseguimento, conclusosi a Montebello Vicentino, tra una pattuglia delle Fiamme Gialle e un’auto di trafficanti. 

In quella circostanza il conducente dell’automezzo in fuga, nel cui bagagliaio sono stati trovati e sequestrati 12 kg di sostanza stupefacente (marijuana e hashish), era stato bloccato, mentre il passeggero si era rocambolescamente sottratto al controllo, dileguandosi – in fuga – nelle campagne circostanti. Le indagini dei finanzieri hanno portato all’identificazione del soggetto e, successivamente, all’individuazione del luogo dove si era nascosto.

L’acquisizione dei filmati delle telecamere di sorveglianza del casello autostradale di Montebello Vicentino, nonché la visione di ulteriori filmati hanno permesso ai militari di ricondurre il fuggitivo al fratello del conducente dell’auto. Successivamente, gli investigatori, tramite appostamenti, hanno individuato a Selvazzano Dentro (PD), l’immobile dove si riteneva l’indagato potesse aver trovato accoglienza in attesa che si calmassero le acque. Il rifugio è stato localizzato in un appartamento del comune padovano, abitato da una donna, originaria della Romania e conoscente intima dell'indagato. 

Alle prime luci di giovedì, i finanziari berici coadiuvati da unità cinofila del gruppo guardia di finanza di Padova, sono entrati con un mandato di perquisizione nell’appartamento dove hanno trovato il ricercato. L’uomo, di nazionalità albanese, non ha opposto resistenza ed è stato arrestato. Nel corso della successiva perquisizione i militari hanno trovato 9mila euro in contanti e 3 telefoni cellulari. Il tutto è stato sequestrato assieme a una felpa ed un paio di scarpe da ginnastica corrispondenti a quelle indossate dall’indagato al momento del rocambolesco allontanamento e immortalate dalle telecamere di sorveglianza presso il casello autostradale di Montebello. 

La guardia di finanza di Vicenza ha anche effettuato perquisizioni a Vicenza e Altavilla Vicentina sia presso il domicilio formale dell’indagato sia presso il domicilio di un cittadino italiano che, nel corso delle indagini, era risultato avere avuto rapporti di frequentazione con esso: presso quest’ultimo domicilio hanno trovato e sequestrato 60 grammi tra marijuana e hashish. L’albanese è stato portato in carcere a Padova: dovrà rispondere di detenzione e trasporto, ai fini di spaccio, di ingente quantità di sostanza stupefacente, nonché per l’ipotesi di reato di resistenza aggravata a pubblico ufficiale finalizzata a sfuggire all’imminente arresto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scappa dopo un rocambolesco inseguimento, spacciatore arrestato dai finanzieri: era a casa dell'amante

VicenzaToday è in caricamento