Mieli dall’Est Europa e dal Centro America “spacciati” per italiani

Denunciato per frode un imprenditore agricolo 56enne. Le arnie esposte nel prato erano vuote

Nei giorni scorsi, a seguito di attività di indagine volta a verificare la tracciabilità dei prodotti agroalimentari commerciati da alcune aziende agricole del territorio, i carabinieri Forestali della Stazione di Conco, hanno denunciato per frode un imprenditore agricolo 56enne di Sarcedo, colto nella commercializzazione di mieli provenienti dall’Est Europa e dal Centro America, etichettati e commercializzati fraudolentemente come “italiani” e “produzione propria”.

Presenti, inoltre, numerose confezioni di una nuova “linea” di produzione, pronte per la distribuzione a negozi di prodotti alimentari della zona della pedemontana, tutte con etichettatura irregolare per la “dimenticanza” di indicare il Paese di origine del miele, fatto obbligatorio per legge.

I mieli, acquistati all’ingrosso per pochi euro o privi di qualsiasi tracciabilità, venivano rivenduti a cifre ben superiori al loro reale valore commerciale, arrivando anche a 20 euro al kg.

Il 56enne non risultava nemmeno iscritto all’Anagrafe Apistica nazionale e le arnie in suo possesso, esposte in un prato adiacente allo spaccio di vendita, una volta aperte risultavano vuote.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dove gustare il miglior gelato: le top gelaterie di Vicenza e provincia

  • Al Palladio aprirà un cinema: il video della nuova sala super lusso

  • Anziano pestato in periferia, l'ira di Presidio Vicenza

  • Alunna positiva al Covid-19, scatta il protocollo: classe in quarantena

  • Vasto incendio alla ditta di stoccaggio rifiuti: è il secondo in pochi mesi / VD

  • «Minorenne drogata e stuprata»: il pm chiede quarant'anni per due uomini e una donna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento