menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finti carabinieri tentano di truffare due donne: «Abbiamo fermato i vostri figli»

I truffatori hanno chiamato e volevano del denaro per le spese legali. Le due signore non hanno creduto allo stratagemma e hanno presentato denuncia dai carabinieri, quelli veri

Nella giornata di mercoledì due donne di 76 e 81 anni, entrambe residenti a Bassano del Grappa, si sono presentate presso il comando dei carabinieri, denunciando di essere state vittime di una tentata truffa.

In tutti due i casi ignoti interlocutori telefonici, con utenza sconosciuta, si sono qualificati quali maresciallo dei carabinieri e avvocato dell'assicurazione, annunciando il fermo dei rispettivi figli per eccesso di velocità e copertura assicurativa scaduta, e chiedendo denaro per sostenere le spese legali.

Le due signore, insospettite dal tenore delle richieste, hanno chiesto vanamente di interloquire con figlio e quindi, interrotto volontariamente la comunicazione telefonica per rintracciare subito dopo i loro figli presso le proprie abitazioni. Le donne, al di là di uno spavento, stanno bene. Indagini in corso a cura dei carabinieri: gli inquirenti raccomandano ai cittadini di non aprire la loro abitazione agli sconosciuti e di chiamare il 112/113 ogni volta vi siano situazioni sospette.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

La pasta in bianco fa ingrassare? Scopri la verità

Sicurezza

Come sanificare il divano e farlo tornare nuovo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Yale Stock Trading Game, un bassanese sul podio

  • social

    Primo assaggio di primavera e primi bagnanti al Livelon

Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento