Cronaca Mussolente

Fermato dai carabinieri per uno spinello, a casa aveva metanfetamina e marijuana: arrestato 35enne

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Vicenza ha convalidato l’arresto, applicando nei confronti dell'uomo la misura cautelare degli arresti domiciliari

Nel corso del pomeriggio di sabato 20 aprile i carabinieri di Bassano del Grappa hanno tratto in arresto un 35enne di Mussolente, per detenzione di sostanze stupefacenti. Poco prima delle 16, i militari, transitando nei pressi del parcheggio pubblico del “Parco della Vittoria” di Mussolente, hanno controllato un’utilitaria, ferma e regolarmente parcheggiata, con a bordo il solo conducente, il quale - alla vista dei militari - tentava di disfarsi di uno “spinello” parzialmente fumato, gettandolo sul tappetino. Visto lo stato di agitazione in cui versava l’uomo, i carabinieri hanno deciso di procedere a un controllo più approfondito nell’abitacolo della vettura.

All’interno di un marsupio in stoffa appoggiato sul sedile hanno così trovato 7,5 grammi di marijuana, mentre nel suo portafoglio l’uomo deteneva la somma di 250 euro in banconote di piccolo taglio. La successiva perquisizione estesa presso la sua abitazione ha permesso ai carabinieri di trovare altra sostanza stupefacente, quasi 190 grammi in totale, nonché diverso materiale atto al confezionamento. In particolare, nella sua camera da letto, all’interno un bidone in plastica, è stato rinvenuto un sacchettino trasparente, contenente sempre marijuana, del peso di oltre 55 grammi; all’interno di un armadietto metallico, tra i numerosi vasi in vetro svuotati di "maria", stante il caratteristico odore acre della sostanza ancora perfettamente percepibile, è stata trovata nascosta una busta di cellophane semitrasparente contenente la somma di 1950 euro, in banconote di vario taglio, oltre ad alcuni cristalli di “metanfetamina (MDMA)” del peso di circa tre grammi. Infine, nell’armadio tra i suoi vestiti, è stata scovata una borsa in stoffa contenente dieci confezioni da tabacco sfuso, perfettamente sigillate, contenenti dosi pressoché uguali di “marijuana”, per un totale di circa 105 grammi, oltre a una ventina di grammi della stessa sostanza, contenuti in una scatola in cartone per le scarpe.

Quanto rivenuto è stato sottoposto a sequestro, compresa la somma complessiva di 2.200 euro, ritenuta provento di attività di spaccio. Al termine delle formalità di rito e su disposizione del pm di turno, il misquilese è stato dichiarato in stato di arresto e tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari poiché ritenuto responsabile di detenzione illecita di sostanze stupefacenti. All’esito dell’udienza di convalida, tenutasi nel corso della mattinata del 23 aprile 2024, il gip ha convalidato l’arresto, applicando nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato dai carabinieri per uno spinello, a casa aveva metanfetamina e marijuana: arrestato 35enne
VicenzaToday è in caricamento