menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermato con patente e carta d'identità false: «Le ho pagate 5mila euro»

Un serbo è stato fermato con documenti croati risultati palesemente falsi. L'uomo, un 29enne, ha amesso di averli acquistati da  un conoscente. È scattato l'arresto

Nella mattinata di venerdì le volanti del commissariato di Bassano del Grappa, hanno arrestato  il cittadino serbo L. M. del 1991, residente nel bassanese, in regola con la normativa sul soggiorno degli stranieri, privo di precedenti di polizia, il quale, nel corso di un controllo, è stato sorpreso in possesso di una patente di guida ed una carta di identità, entrambe croate, che risultavano sin da subito false.

In particolare, i documenti presentavano delle sospette incongruenze, tanto da essere sottoposti ad accertamenti di polizia con l’utilizzo della lampada di Wood la quale, appunto, consentiva di accertare senza ombra di dubbio trattarsi di documenti falsi.

Lo straniero ammetteva peraltro di essere a conoscenza che la patente e la carta di identità erano falsi e di averli acquisitati da un conoscente in Serbia per la somma di 5mila euro. Lo straniero è stato quindi arrestato con l'accusa di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi. Il P.M. di turno presso il Tribunale di Vicenza ha disposto che l’arrestato fosse sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la sua abitazione di residenza. Nella mattinata di sabato il sequestro dei documenti è stato convalidato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lotto, raffica di vincite con la stessa combinazione

Attualità

Italia verso il lockdown e la zona rossa in tutte le regioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ruba l'incasso a un commerciante: foglio di via e denuncia

  • Attualità

    Coronavirus, superati i 10mila morti in Veneto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento