menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di archivio

Foto di archivio

Fermata in auto con 7 grammi di marijuana: 26enne denunciata per spaccio

La ragazza, incensurata, ha ammesso che l'erba era destinata a una sua conoscente

Il dibattito sulle cosiddette "droghe leggere" è una questione ancora aperta, a cominciare dal fatto che buona parte del lavoro dei giudici penali è dedicato proprio al mondo degli stupefacenti. La legge sulla "modica quantità", fissa in 500 mg di principio attivo il possesso di cannabis, marijuana, hashish, che corrispondono a 5 grammi lordi e sono all'incirca una trentina di spinelli confezionati. Un limite oltre il quale il reato da amministrativo - che comunque ha conseguenze importanti come il ritiro della patente - diventa penale. In ogni caso, se durante una perquisizione, la polizia dovesse trovare un modesto quantitativo di droga ma già pronto per essere ceduto, allora scatta la denuncia per spaccio. 

Nel caso di una 26enne, incensurata, fermata alle 19:30 di giovedì dalle volanti mentre era al volante della sua auto in via Giurato a Vicenza, il quantitativo trovato sforava di poco il limite imposto della legge. All'interno della borsetta della ragazza gli agenti hanno infatti trovato 7 grammi di marijuana. 

Interrogata a riguardo, la conducente del veicolo ha però dichiarato agli agenti di aver acquistato la sostanza per poi rivenderla ad una sua conoscente. Condotta in Questura, la giovane è così stata denunciata in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La montagna frana: addio alla guglia Corno

Attualità

Covid-19, contagiata una operatrice sanitaria già vaccinata

social

La Barricata sul Costo è in vendita

Ultime di Oggi
  • Attualità

    La montagna frana: addio alla guglia Corno

  • Attualità

    Coronavirus, diminuiscono i ricoveri ma ancora decessi in Veneto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento