Non dichiara ricavi e Iva per migliaia di euro: conti e auto sportiva sotto sequestro

Le indagini condotte dalla Guardia di Finanza di Vicenza hanno scoperchiato un vero e proprio vaso di pandora. Nei guai un imprenditore impegnato nel commercio alimentare all'ingrosso dichiarato evasore totale

L'auto sequestrata dalla Guardia di Finanza

La ditta individuale era apparentemente inattiva e aveva omesso di dichiarare ricavi per 575mila euro ed Iva per 50mila euro per il solo triennio 2015-2017. E' quanto portato alla luce da un'indagine condotta dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Vicenza, che ha stanato un evasore totale. Si tratta di un soggetto operante nel settore del commercio all'ingrosso di prodotti alimentari con sede a Vicenza.

Nel corso degli approfondimenti effettuati, i finanzieri di Vicenza hanno proceduto ad acquisire ed analizzare sia la documentazione rinvenuta presso il domicilio del rappresentante legale dell’impresa, che i contenuti multimediali custoditi sui dispositivi informatici del medesimo, ricostruendo analiticamente il reale volume d’affari realizzato dalla ditta individuale nel triennio controllato, seppur in assenza di dichiarazioni fiscali.

I militari operanti hanno quindi ricostruito l’IRES evasa nel triennio oggetto del controllo, quantificabile in un valore pari ad oltre € 84.000,00 nel 2015, € 81.000,00 nel 2016 ed € 59.000,00 nel 2017. L'imprenditore verificato è stato segnalato alla locale Procura della Repubblica con contestuale richiesta di emissione di un decreto di sequestro per un valore di 225.820,90 euro, pari all’importo dell’IRES complessivamente evasa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Autorità Giudiziaria berica ha quindi, emesso un decreto di sequestro su tutti i beni materialmente rinvenuti nella disponibilità dell’imprenditore, fino alla concorrenza dell’intero valore segnalato dai finanzieri di Vicenza. Sono state quindi sequestrate le disponibilità finanziarie sui conti correnti, ed al fine di raggiungere l’ammontare corrispondente al profitto illecito costituito dalle imposte evase, anche un’Audi TT coupè “quattro” TFSI2.0 del valore di 50.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapertura di asilo, materne, centri estivi e le novità per la scuola a settembre

  • Bonus casa 110%: tutte le informazioni per ristrutturare a costo zero

  • Operazione "gomme da arresto": 5 indagati per frode, sequestrati beni per 11 milioni

  • Operaio schiacciato da lastra metallica, inutile la corsa al pronto soccorso: muore 22enne

  • Centauro esce di strada mentre sta percorrendo il Costo: ferito 55enne

  • Stop agli assembramenti-spritz, Rucco firma l'ordinanza: aperitivo solo al bar

Torna su
VicenzaToday è in caricamento