Entra in ufficio e ferisce dipendente pubblica: caccia all'aggressore

Sorpreso dalla donna mentre probabilmente stava cercando la borsa o altri effetti personali della dipendente, l'uomo l'ha spinta a terra con violenza

Villa Lattes, sede della circoscrizione 6

Grave episodio di violenza all'interno di un ufficio pubblico. Poco dopo mezzogiorno di giovedì un uomo ha aggredito fisicamente una impiegata della circoscrizione 6 in via Lattes, spingendola con violenza per terra, chiudendo la porta dall'interno e causandole dei traumi fisici in fase di accertamento medico. Sorpreso dalla dipendente dove probabilmente stava cercando la borsa o altri effetti personali della dipendente, l'uomo l'ha spinta a terra con violenza. La dipendente ha chiesto aiuto ed è stata prontamente soccorsa dall'altro collega presente in sede, alla cui vista l'aggressore si è dileguato.

Accompagnata al pronto soccorso per accertamenti, l'impiegata dovrà stare a casa alcuni giorni a causa di alcune contusioni. Gli agenti della questura, intervenuti in seguito alla chiamata del personale della circoscrizione 6, non sono al momento riusciti a individuare l'aggressore.

“Esprimo anche a nome del sindaco Francesco Rucco e dell'assessore alle risorse umane Valeria Porelli solidarietà e massima vicinanza nei confronti della dipendente della circoscrizione 6 che ieri mattina ha subito un'aggressione da parte di un balordo sul luogo di lavoro”. La dichiarazione è del vicesindaco con delega al decentramento amministrativo Matteo Tosetto che così ha commentato la vicenda

“Si tratta di un episodio molto spiacevole – ha proseguito il vicesindaco Matteo Tosetto - che non va assolutamente sottovalutato. E' noto del resto che quello della sicurezza in città non è più solo un problema, ma una vera emergenza che intendiamo affrontare con determinazione, nell'ambito delle nostre competenze. Questa vicenda ci dà uno sprint in più per accelerare la realizzazione del nostro programma sulla sicurezza. In questo senso anche il progetto di riorganizzazione del decentramento promosso dalla nostra amministrazione non riguarderà soltanto organismi, servizi e competenze, ma anche le sedi di lavoro. Insieme al sindaco, che ha tenuto per sé la delega alla sicurezza, e al comando della polizia locale dovremo infatti studiare il sistema più adeguato per garantire tranquillità a chi lavora e frequenta come utente le circoscrizioni. Dopo dieci anni di sostanziale abbandono delle sedi territoriali è necessario un loro ripensamento complessivo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

  • Investito in bici dal rimorchio di un camion: gravissimo 14enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento