rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

Vicenza, accoltellò la fidanzata al Victory: "Non volevo farle del male"

Interrogato mercoledì al San Pio X Enrico Sganzerla, il commercialista veronese di 42 anni che sgozzò Laura Roveri, 25 anni, nel locale vicentino: "Ero annebbiato"

"Non volevo farle del male, le chiedo perdono. Mi sono reso contro dopo di quello che avevo fatto, ero annebbiato".

Sono le parole di Enrico Sganzerla al pm Alessandro Severi, nel corso dell'interrogatorio avvenuto mercoledì nel carcere San Pio X, a Vicenza. L'uomo, stimato commercialista veronese di 42 anni, è stato arrestato sabato 12 aprile, dopo aver aggredito con un coltello, all'interno della discoteca Victory, la fidanzata Laura Roveri, 25enne, anche lei della provincia di Verona. La giovane ha riportato ferite gravi in più parti del corpo, da cui si sta lentamente ristabilendo. 

Secondo quanto riferisce Il Giornale di Vicenza, l'uomo avrebbe negato che tra i due il rapporto fosse finito, come invece testimoniato, anche in televisione, dalla ragazza, che ha mostrato sms violenti e minacciosi. Sganzerla, inoltre, ha negato di essersi portato l'arma da casa e di essere andato nel locale solo per vedere con chi fosse. I suoi avvocati chiederanno gli arresti domiciliari. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza, accoltellò la fidanzata al Victory: "Non volevo farle del male"

VicenzaToday è in caricamento