rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Cronaca

Enel, altro che cacciavite: a Vicenza i tecnici lavorano con lo smartphone

Sono un centinaio i cellulari di ultima generazione distribuiti ai tecnici dell'azienda di fornitura dell'energia elettrica che grazie alla nuova strumentazione potranno comunicare meglio con il cliente e lavorare più velocemente

Altro che cacciavite. Il nuovo strumento in dotazione dei tecnici dell'Enel è lo smartphone.

RIVOLUZIONE TECNOLOGICA. Un centinaio quelli forniti dall'azienda di fornitura dell'energia elettrica che diventa il nuovo strumento di lavoro insieme ai tablet e agli "usuali" attrezzi. Una rivoluzione tecnologica un progetto detto Enel WFM2G- Work Force Management, che servirà a Enel Distribuzione per essere più competitiva e per garantire il coordinamento delle forze operative in campo con l’obiettivo di mantenere e migliorare costantemente il livello di servizio offerto ai clienti, soprattutto in situazioni di emergenza (guasti accidentali sulla rete, calamità naturali ecc.).

SERVIZIO PIU' EFFICIENTE. Grazie a questi dispositivi i tecnici Enel sono in grado di accedere tempestivamente ad una moltitudine di dati: consultare gli interventi da svolgere nell’arco della giornata, accedere e controllare la cartografia dell’intera rete elettrica veneta, intervenire più rapidamente sul luogo di un guasto, contattare il cliente direttamente e raggiungerlo utilizzando il navigatore, comunicare via mail con l’unità operativa, inviando ad esempio immagini con eventuali annotazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enel, altro che cacciavite: a Vicenza i tecnici lavorano con lo smartphone

VicenzaToday è in caricamento