Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Dolomiti di Brenta, due alpinisti bloccati su una parete: recuperati dal Soccorso Alpino

La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata intorno alle 14

Avevano concluso la via fino alla cima e uno dei due alpinisti aveva cominciato la discesa quando è rimasto incrodato insieme a un'altra alpinista sul Campanil Basso, sulle Dolomiti di Brenta, nel primo pomeriggio di sabato 14 agosto. I due alpinisti, una donna del 1992 di Thiene e un uomo del 1980 di Sandrigo,non riuscendo più a proseguire autonomamente, hanno chiamato il Nue (Numero Unico per le Emergenze) 112, intorno alle 14 e sono stati recuperati dal Soccorso Alpino.

Il Tecnico di Centrale Operativa del Soccorso Alpino e Speleologico, con il Coordinatore dell'Area operativa Trentino occidentale, ha chiesto l'intervento dell'elicottero che è salito in quota fino al rifugio Pedrotti, dove in piazzola ha recuperato a bordo due operatori delle Stazioni Madonna di Campiglio e di Molveno. È poi volato fino in cima al Campanil Basso, dove ha sbarcato il Tecnico di Elisoccorso con gli altri due operatori. I soccorritori si sono calati fino a raggiungere l'alpinista, illeso, e hanno provveduto a recuperarlo verso l'alto tramite un sistema di paranchi. Raggiunta la cima, l'elicottero ha imbarcato a bordo i due alpinisti e li ha portati al rifugio Pedrotti. 

Fonte: Trentotoday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dolomiti di Brenta, due alpinisti bloccati su una parete: recuperati dal Soccorso Alpino

VicenzaToday è in caricamento