rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Un suicidio ogni 40 secondi, il dramma di crisi e depressione

Colpisce anche il Vicentino l'ansia dovuta a problemi economici e sociali che ha provocato diverse vittime nel corso di questi ultimi anni: a soffrirne di più i meno abbienti e le donne

Sono soprattutto le donne ma anche gli appartenenti ad una classe sociale meno abbiente le maggiori vittime di ansia, depressione, insonnia e stress: in pratica, secondo uno studio della Società Italiana di psichiatria, ben un italiano su quattro.

NUMERO ANTI-SUICIDI: RECORD DI CHIAMATE A VICENZA

CAUSE. Un primato infelice che non risparmia il Veneto, un tempo parte del ricco Nordest e oggi una delle zone più colpite dalla crisi a 360°: proprio quest’ultima è una delle prime cause del disagio di giovani e meno giovani impauriti dal futuro, senza lavoro e spesso anche vittime di una crisi di valori nella vita privata. Ma la crisi economica ha colpito in questi mesi anche chi faceva parte di una classe più abbiente: il fenomeno ha interessato più di altre la nostra Regione con gli industriali disperati perchè coperti dai debiti e impossibilitati a proseguire la loro attività.

PICCOLI PASSI VERSO LA SOLUZIONE. E non è un caso se negli ultimi anni questi mali cosiddetti "oscuri" abbiano avuto come tragica conseguenza anche un aumento di suicidi: tantissimi anche nel Vicentino così come tantissimi sono coloro che hanno cercato aiuto nel numero verde appositamente istituito per cercare delle soluzioni e che resterà attivo fino a fine anno. Si è calcolato che attualmente, ogni anno, in tutto il mondo circa un milione di persone si tolgono la vita: in pratica più o meno una ogni 40 secondi. Una tragedia che può essere combattuta solo riconoscendo i primi sintomi, affidandosi a persone competenti, riscoprendo certi valori e cercando aiuto negli altri e nelle Istituzioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un suicidio ogni 40 secondi, il dramma di crisi e depressione

VicenzaToday è in caricamento